Pico cerca ...
Partecipa come ambassciatore d'acqua

Prossimi corsi:
22.11.14 , Bern (DE)
24.01.15 , Mézières VD (FR)

Iscrizione

Chiara Pugni-Pedrotti
Chiara Pugni-Pedrotti

ritornare

17.05.2012 Comunicato stampa
I bambini annegano in silenzio
Prisca Wolfensberger

I bambini molto piccoli non vanno in panico sott'acqua e quindi annegano in silenzio. La Società Svizzera di Salvataggio SSS desidera attirare l’attenzione su questa tematica con un cortometraggio commovente.

L’annegamento è la seconda causa di morte accidentale per i bambini, subito dopo gli incidenti stradali. Ancora più numerosi sono i casi in cui si è rischiato l’annegamento, che spesso portano a gravi danni permanenti. Il filmato di quattro minuti, lanciato dalla SSS all’inizio della stagione balneare per promuovere la prevenzione, si rivolge a tutta la popolazione, in particolare ai genitori di bambini piccoli. Il 90 per cento dei casi di annegamento di bambini piccoli si potrebbe evitare se gli adulti facessero maggiore attenzione e i bambini venissero sorvegliati meglio.

I bambini sono affascinati dall’acqua, attratti come per magia. A differenza degli adulti, però, i bambini piccoli annegano per lo più in silenzio. Sott'acqua non vanno in panico, e quindi non attirano l'attenzione su di loro. I luoghi a rischio non sono solo piscine, laghi, stagni e biotopi: i tragici eventi possono verificarsi anche in fontane, piscine gonfiabili, contenitori d’acqua piovana, vasche da bagno o pozze d’acqua di grandi dimensioni.

Tenere sempre d’occhio i bambini vicino all’acqua. Con il commovente cortometraggio “Annegamento silenzioso”, la SSS desidera che gli spettatori tengano bene a mente il messaggio che, in prossimità dell’acqua, i bambini devono essere sempre accompagnati e tenuti sotto controllo "a portata di mano”. I secondi possono essere decisivi per il salvataggio.

Il filmato è stato realizzato nell’ambito del progetto della SSS per le scuole dell’infanzia “Acqua, amica mia” ed è disponibile nelle tre versioni linguistiche – italiano, francese e tedesco – nel sito www.acqua-amica-mia.ch. Viene diffuso anche nei mass media. All’indirizzo web succitato sono disponibili anche altri suggerimenti e informazioni per i genitori e gli insegnanti, oltre ai 10 messaggi dell’acqua per i bambini.

Il progetto scuole dell’infanzia della SSS

Per evitare i casi di annegamento di bambini, la SSS nel 2006 ha dato vita al progetto per le scuole dell’infanzia “Acqua, amica mia”. Salvatrici e salvatori con formazione specifica fanno visita ai bambini delle scuole dell’infanzia e insegnano loro con il gioco gli importanti messaggi per un approccio sicuro con l'acqua:

SSS – I vostri nuotatori di salvataggio / I vostri salvatori

Informazioni e immagini: Prisca Wolfensberger, responsabile stampa, tel. 079 680 20 38, p.wolfensberger@sss.ch

La Società Svizzera di Salvataggio SSS è la maggiore organizzazione svizzera per la sicurezza in acqua. Riconosciuta da ZEWO come organizzazione umanitaria di pubblica utilità, essa si prefigge come scopo la formazione di salvatrici e salvatori, la prevenzione degli infortuni e il salvataggio da situazioni d’emergenza di ogni tipo, in modo particolare in acque ferme e correnti. Con 27'500 membri attivi a titolo onorifico in tutte le parti del Paese, essa opera secondo l’ideale della Croce Rossa, incoraggiando il nuoto come sport per tutti e il lavoro con i giovani.

Ulteriori informazioni e fotografie:
- Prisca Wolfensberger, Responsabile media SSS, telefono 079 680 20 38
- Anita Moser, Responsabile progetto, telefono 079 669 65 53
- www.acqua-amica-mia.ch,
- Download del filmato: www.sss.ch
- www.water-safety.ch